Sentiero Busatte – Tempesta (TN)

Credo che non ci sia un abitante del lago di Garda o delle zone limitrofe che non abbia mai sentito parlare del sentiero Busatte-Tempesta, uno dei sentieri più rinomati e panoramici del lago.

Credo altrettanto che sia inutile cercare di dilungarsi molto nel descrivere in stile Giacomo Leopardi la bellezza del sentiero e dei panorami che si aprono lungo di esso. Cercherò di essere breve, mettere più fotografie e dare solo utili informazioni a riguardo.

Parcheggio: nei pressi del Parco Avventura Busatte c’è un grande parcheggio, infatti il sentiero parte proprio dall’ingresso del Parco Avventura. Consiglio di arrivare sul presto, perché il parcheggio si riempia velocemente. Nei dintorni e lungo la strada troverete comunque un posto per la vostra auto.

Sentiero: partendo dal parco avventura è facile, adatto a tutti e molto panoramico, fino alla prima scalinata in ferro. La scalinata è comunque ben recintata e sicura, però può presentare qualche problemino a chi soffre di vertigini o chi è con figli molto piccoli. Le scalinate sono tre, scalini totali: 400.

Lunghezza del percorso: circa 4 km, altrettanti il ritorno.

Periodo migliore per visitarlo: il sentiero è sconsigliato nelle giornate invernali umide perché la scalinata può diventare scivolosa. Nelle giornate asciutte di sole, il sentiero può essere fatto anche in inverno nelle ore centrali più calde.

Percorso: ci sono due punti di partenza per fare il sentiero – uno a Tempesta (troverete il cartello con l’indicazione lungo la Gardesana) partendo dal basso; l’altro a Busatte, dal Parco Avventura omonimo, da dove siamo partiti noi. Per i meno allenati o con bimbi piccoli non camminatori si consiglia la seconda opzione. Per tornare indietro al punto di partenza si può prendere i mezzi pubblici (sia da Tempesta che da Busatte).

Consigli utili: se avete figli molto piccoli, vi consiglio di non dimenticare a casa il marsupio o zaino portabimbi.

Dove mangiare: non ci sono aree spaziose per il picnic lungo il sentiero, consiglierei di fare il pranzo una volta tornati al punto di partenza. Qui troverete un ristorante, un parco giochi ed una vasta area verde dove distendersi, correre sul prato morbido o fare picnic.

Situazione controlli Covid: nel giorno in cui siamo stati noi, sia il Veneto che il Trentino erano entrambe “zone gialle”, quindi non vi era il divieto di spostamento tra una regione e l’altra. Non abbiamo incontrato controlli di polizia alla confine.

Godetevelo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *