Castello Scaligero di Malcesine – una piacevole sorpresa

Penso che non ci sia un abitante della provincia di Verona che non abbia visitato Malcesine almeno una volta nella sua vita.
Incastonato tra il lago e il Monte Baldo, Malcesine è uno dei borghi mediaveli più belli del lago di Garda. Ci sono stata anche io diverse volte, a Malcesine, ma non avevo mai visitato il suo Castello Scaligero, sorto come difesa per gli abitanti nel X secolo e ora diventato il simbolo di questo paesino.
Immaginavo noiose sale con alcuni ritratti dei suoi antichi proprietari, qualche manoscritto e qualche moneta d’argento, custodite dietro vetri spessissimi, intoccabili, illeggibili, incomprensibili, specie per i bambini. Solo dopo aver visitato il castello con i miei bimbi pochi giorni fa, ho scoperto che mi sbagliavo di grosso! Il Castello di Malcesine ospita un piccolo Museo di Storia Naturale del Baldo e del Garda, molto multimediale, molto interattivo e molto simpatico! Anche se i ritratti noiosi non sono mancati, la visita al Castello è piaciuta tantissimo sia a me che ai miei bimbi! Ovvio, il museo è molto piccolo, quindi non illudetevi di trovare delle esposizioni al livello del Natural History Museum di Londra, ma vi assicuro che (anche se breve) la visita al Castello di Malcesine vi lascerà un piacevole ricordo.
Il Castello di Malcesine è composto dal Palazzo Inferiore, che ospita il Museo di Storia Naturale, dall’ex polveriera austriaca divenuta Sala Goethe, dal Palazzo Superiore (Sala delle Galee), dal Bastione delle Artiglierie e dalla Torre (attualmente chiusa causa Covid), oltreché da alcuni belvederi mozzafiato.
Rinnovato nel maggio 2008, il Museo di Storia Naturale del Baldo e del Garda offre ai visitatori un approccio interattivo: si può toccare, guardare, ascoltare, annusare e utilizzare schermi touch screen per rendere la visita interessante e comprensibile anche ai più piccoli visitatori. Non mi dilungo molto descrivendo l’allestimento del museo, lascio che le fotografie parlino al posto mio.
La visita al Castello dura circa un’oretta, i costi dei biglietti e gli orari li potete trovare QUI.
Oltre al Castello, c’è veramente l’imbarazzo della scelta sulle cose da fare a Malcesine: si può prendere il battello e visitare Limone sul Garda, prendere la Funivia e salire sul Monte Baldo o semplicemente passare il pomeriggio in una delle pittoresche spiagge che circondano Malcesine. Per quel che riguarda noi, la visita al Castello di Malcesine la potrei definire con la famosa frase di Robin Williams nei panni del professor Keating nel film “L’attimo fuggente”:

“… dobbiamo sempre guardare le cose da angolazioni diverse. E il mondo appare diverso da quassù. Non vi ho convinti? Venite a vedere voi stessi. Coraggio! È proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da un’altra prospettiva”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *