Cipì: un burattino digitale con la voglia di crescere

Nell’ambito della rassegna Famiglie a teatro, Fondazione Aida e Comune di Verona Assessorato all’Istruzione presenteranno domenica 2 febbraio lo spettacolo per i ragazzi dai 4 anni Cipì. Se da una parte l’allestimento guidato da Selene Farinelli non tradisce i temi cari a Mario Lodi legati alla formazione del bambino e alla sua voglia di crescere, dall’altra utilizza le tecniche tradizionali del teatro di figura per indagarne le possibilità nel digitale: le videoproiezioni e un software appositamente realizzato da Stefano Piermatteo permettono agli attori di animare i personaggi in tempo reale secondo la tecnica dello stop motion, modificando le illustrazioni per essere composte e animate dal vivo.

Lo spettacolo si terrà alle ore 16.30 presso il Teatro Stimate (Via Carlo Montanari 1, Verona parcheggio Cittadella convenzionato).

Con Fabio Slemer, Enrico Ferrari e Marco Profita.

Gli altri spettacoli: il 16 febbraio andrà in scena Avventure straordinarieun viaggio all’interno del tetrodi Proscenio Teatro, il 1 marzo sarà la volta di Leo inventa tutto, un profilo dedicato al grande genio del Rinascimento, Leonardo Da Vinci. Chiuderà la rassegna un omaggio a Verga: il 15 marzo si parlerà di bullismo e diritti dell’infanzia in Rosso Malpelo de La Botte e il Cilindro e Amnesty International.

Informazioni e biglietti: intero 6.50 €, ridotto 5.50 €.
Teatro Stimate via Montanari 1 Verona
Fondazione Aida 045/8001471 –
045.595284 fondazione@fondazioneaida.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *