Fondazione Aida – Famiglie a Teatro

Questa volta vorremmo segnalarvi questa bellissima proposta della Fondazione Aida, che ci è arrivata tramite la newsletter, alla quale vi consigliamo di iscrivervi per essere aggiornati sui loro eventi!


Dal 14 Ottobre presso Teatro Stimate, via Carlo Montanari 1 (VR)

16 DICEMBRE 2018 ORE 16.30
LA FRECCIA AZZURRA
Fondazione Aida

50 minuti | dai 3 anni
Con Rossella Terragnoli, Sabrina Carletti
Regia: Catia Pongiluppi 

Ispirato al racconto di Gianni Rodari

Francesco aspetta l’arrivo dei doni da parte della Befana, una vecchina burbera ma buona che vola a cavallo di una scopa. Ma in questa fredda notte tra il 5 e il 6 gennaio il povero bambino rischia di rimanere senza il giocattolo da lui tanto agognato, un trenino chiamato “La freccia azzurra”, perché i suoi genitori non hanno i soldi per la Befana. I giocattoli si ribellano alla vecchietta e decidono magicamente di andare a far visita a Francesco. Riuscirà il piccolo ad ottenere il dono che desidera?


13 GENNAIO 2019 ORE 16.30
SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE 
Fondazione Aida

50 minuti | dai 5 anni
Con Rossella Terragnoli, Marta Boscaini e Matteo Mirandola
Regia: Mirco Cittadini

Ispirato all’opera di W. Shakespeare

In una stanza, un attore ripassa la sua parte, poi si addormenta e allora accade l’impensabile: fiori magici, asini parlanti, incantesimi, fate. Questi gli elementi che William Shakespeare ha tessuto fra loro nel suo “Sogno”. Una commedia leggera di trasformazioni e intrighi. Tutto tornerà al proprio posto ma nulla sarà più come prima, dopo questa notte. Perché nel bosco alle volte ci si perde, perché dal bosco si esce sempre, si esce diversi, forse migliori. Una fiaba senza tempo che ammalia e diverte.


20 GENNAIO 2019 ORE 16.30
POLLICINO NON HA PAURA DELL’ORCO
Fondazione Aida

50 minuti | dai 3 anni
Con Pino Costalunga, Enrico Ferrari
Drammaturgia e regia: Pino Costalunga

Pollicino è riuscito a sfuggire dalle grinfie dell’Orco grazie alla sua astuzia. Pollicino ed i ragazzi come lui, che conoscono tante storie, sanno come cavarsela con i tipi pericolosi quali Lupi, Streghe ed Orchi. Dopo tanto tempo a Pollicino è venuta voglia di andare a vedere che ne è stato di quell’Orco terribile che aveva cercato di mangiarselo ma che poi era stato gabbato. Il tempo è trascorso anche per l’Orco che è diventato più vecchio, saggio, ma pure debole e stanco e non fa più paura a nessuno.


26 GENNAIO 2019 ORE 20.30
ANNA FRANK
Fondazione Aida

70 min | dai 10 anni
con Enrico Ferrari e Marina Fresolone
drammaturgia Andrea Dellai

Tratto dal Diario di Anne Frank 

Per il suo tredicesimo compleanno Anne riceve in regalo un quaderno, che diventa il suo diario segreto. Il diario per Anne rappresenta l’unica possibilità di esprimere i suoi pensieri: i primi amori, le paure, i sogni di un mondo in pace, ma soprattutto descrive la vita nei due anni in cui lei e la sua famiglia hanno vissuto nascondendosi dalla persecuzione nazista. La protagonista ci racconta il suo modo di resistere agli orrori della Storia, il suo tentativo tenace di rimanere felice nonostante tutto.


 3 FEBBRAIO 2019 ORE 16.30
STORIA TUTTA D’UN FIATO
Teatro Stabile di innovazione Fontemaggiore

60 minuti | dai 3 anni 

Tratto da “Narco degli Alidosi” di R. Piumini 

Questa è la storia del conte Narco, cavaliere assai valente, riverito, rispettato, temuto e apprezzato… se non fosse per il suo ALITO! E’ terribile, tremendo, insomma, PUZZA! Nessuno riesce a rimanere al suo cospetto, i suoi sudditi si inchinano più per necessità che per diletto. I più grandi sapienti sperimentano cure per il malato, ma nulla possono contro un fiato tanto appestato. Bladante, il suo scudiero, lo accompagna in un viaggio avventuroso alla ricerca di un Mago speciale che possa aiutarlo.


09 FEBBRAIO 2019 ORE 16.30
HANSEL & GRETEL 
Teatro Verde

60 minuti | dai 3 anni

Tratto dall’omonima fiaba dei fratelli Grimm

Hansel e Gretel vengono abbandonati da una matrigna cattiva e un papà troppo remissivo. Si ritrovano così da soli ad affrontare un nemico spaventoso: i pericoli del Bosco Nero. Da soli? Ma nel bosco, come nella vita, si può incontrare un po’ di tutto: uno scoiattolo vanesio, un orso volenteroso ma distratto, un lupo dall’aspetto tremendo, una vecchietta… non bisogna tuttavia farsi ingannare dalle apparenze! E’ proprio quando la speranza sta per svanire che l’aiuto arriva da chi meno te l’aspetti.


17 FEBBRAIO 2019 ORE 16.30
RICCIOLI D’ORO E I TRE ORSI
La Botte e il Cilindro

60 minuti | dai 3 anni

Ispirato alla fiaba di Robert Southey

Una bambina curiosa e un po’ impertinente trova nel bosco una deliziosa casetta, decide di entrarvi e scopre che appartiene a tre Orsi: uno minuscolo, uno grande e uno grandissimo, usciti per una passeggiata nel bosco in attesa che si raffreddi la colazione. Senza chiedere il permesso mangia la loro zuppa, si siede sulle loro sedie e si mette a dormire nei loro letti! Improvvisamente gli orsi rientrano a casa…e allora, cosa succederà? Una fiaba che spiega con semplicità il rispetto per gli altri.


24 FEBBRAIO 2019 ORE 16.30
CENERENTOLA IN BIANCO E NERO
Proscenio Teatro

60 minuti | dai 4 anni 

Tratto dall’omonima fiaba dei fratelli Grimm

Lo spettacolo racconta fedelmente la vicenda, attraversando i momenti più cari e noti al pubblico di ogni età. Non mancheranno come tradizione della compagnia pupazzi animati, situazioni divertenti e il coinvolgimento diretto del pubblico, che voterà su quale scegliere tra due possibili finali. Quella di Cenerentola è storia di mondi magici, del rapporto con la natura e gli animali, ma è anche storia di una profonda ingiustizia, di riscatto, di prepotenze sconfitte, del bene che trionfa sul male.


3 MARZO 2019 ORE 16.00 – evento speciale al Conservatorio Evaristo Felice Dall’Abaco 
PAROLE E MUSICA IN FILASTROCCA FANNO RIDERE IL CUORE E ANCHE LA BOCCA
Fondazione Aida 

Con Pino Costalunga e gli Allievi del Conservatorio “E.F. Dall’Abaco” di Verona

Si può raccontare il mondo in rima? E si può raccontarlo con i suoi stessi suoni?
Lo si può fare, anche perché il mondo stesso è suono : il cinguettio degli uccelli, il frusciare delle foglie al vento, il tuono, il sorriso e il pianto dell’uomo, il cuore che batte, la parola. La filastrocca e la poesia lo fanno da quando “il mondo è mondo”.
Il percorso che Pino Costalunga e i Ragazzi del Conservatorio “E.F. Dall’Abaco” di Verona faranno con gli spettatori è quello di partire dai suoni tipici dell’infanzia, quello delle ninne-nanne o delle conte o delle filastrocche per arrivare infine alla poesia nell’intento non solo di divertire i bambini con storie un po’ matte e un po’ vere, ma anche quello di emozionarli per dimostrare che la poesia è una necessità assoluta ed eterna dell’animo umano e che il suono della parola come quello della musica hanno lo stesso obiettivo: raccontare il pulsare del cuore del mondo, o forse del cosmo, e cercare di ridarlo con parole suoni e ritmi.


10 MARZO 2019 ORE 16.30
AMICI DIVERSI
Teatro libero di Palermo

50 minuti | dai 4 anni

Un gatto e un topo potranno mai diventare amici? Lo spettacolo narra una storia di amicizia che si scontra con un mondo chiuso e primitivo dove sembra impossibile seguire i propri sogni e lasciarsi trasportare dall’amore. La storia denuncia pregiudizi e chiusure esaltando la bellezza della solidarietà e dell’amicizia, consentendo di avvicinare con delicatezza, agli occhi dei piccoli spettatori, gli attuali temi della diversità, della tolleranza, dell’accoglienza e dell’interculturalità.


17 MARZO 2019 ORE 16.30
LE QUATTRO STAGIONI E PICCOLO VENTO
Fondazione Aida

60 minuti | dai 3 anni
Con Matteo Mirandola, Jessica Grossule, Lara Finadri
Regia: Nicoletta Vicentini

Tratto dal libro “Le quattro stagioni” di Chiara Carminati 

Questa frizzante storia si snoda sulla base de “Le quattro stagioni” di Antonio Vivaldi, un esempio di musica a soggetto vitale e ricca d’inventiva, che segue con sorrisi e poesia le avventure di Piccolo Vento, attraverso le stagioni e i loro cambiamenti: paesaggi, colori, profumi, sfumature, suoni… e melodie. Con l’aiuto dei tre attori in scena, Piccolo Vento parla al pubblico, attirando l’attenzione dei bambini sull’osservazione delle piccole cose della natura e sull’ascolto del racconto musicale.

  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *