Desenzano del Garda e dintorni

Desenzano del Garda è una cittadina molto più grande rispetto agli altri paesini del lago. Si trova sul lato bresciano del lago e confina con Sirmione e con il Lido di Lonato. Desenzano, oltre ad ospitare un pittoresco centro storico ed un porticciolo abbellito da un romantico faro, è davvero ricca di storia. Accessibile da tutti i mezzi di trasporto, Desenzano è vicinissima al casello autostradale ed è servita da una stazione ferroviaria che la collega alle principali città; è inoltre molto vicina all’Aeroporto di Bergamo, raggiungibile in circa  mezz’ora di autostrada.
I dintorni di Desenzano sono una favola: ad est, raggiungibile in una decina di minuti d’auto c’è Sirmione, a nord, costeggiando il lago, si arriva alla Valtenesi – la valle dei castelli, in cui ogni abitato mostra con orgoglio il proprio riparo fortificato.
Per visitare i dintorni di Desenzano una giornata non basta, c’è tanto da vedere. Per conoscere meglio questi meravigliosi posti dovreste inserire nel vostro itinerario le seguenti tappe:

Torre di San Martino e il Parco di Risorgimento. La Torre di San Martino non si trova a Desenzano ma nel vicino paese di San Martino della Battaglia, raggiungibile in pochi minuti di macchina. I simboli di questo posto sono la Torre, alta 74 metri e costruita in ricordo della battaglia avvenuta durante la seconda guerra d’indipendenza, tra l’Armata Sarda e l’esercito imperiale Austriaco per la riconquista dell’altura, ed il suo museo. Nel Museo, composto da tre ampie sale, sono esposti cimeli, armi e divise relativi alla battaglia ed al Risorgimento in generale. Più informazioni le potete trovare qui.

Il Museo Archeologico. Il Museo Archeologico, molto ricco di testimonianze dell’età del bronzo e dei suoi abitati palafitticoli, si trova nel centro di Desenzano. L’attrazione principale di questo museo è l’aratro più antico al mondo, l’aratro del Lavagnone. Il museo aderisce all’iniziativa Domenica al museo ed ogni prima domenica del mese l’ingresso è libero per tutti.

Le passeggiate. Almeno per noi, una passeggiata panoramica e di facile percorrenza non può mancare, qualunque sia la meta. Le passeggiate di Desenzano regalano bellissimi scorci: andando verso Sirmione c’è una piacevole e panoramica passeggiata che parte dai giardini Maratona oppure, partendo dalla spiaggia di Desenzanino, potete proseguire in direzione Salò e godervi un’altra magnifica vista.

Castelli medievali tra le verdi colline del lago. Questo itinerario probabilmente vi impegnerà per l’intera giornata, soprattutto se si vogliono fare soste per un pic-nic, una merenda o per giocare all’aperto. I tre castelli da visitare sono: il Castello di Padenghe, il Castello di Moniga ed il Castello di Manerba (solo i resti che fanno parte del museo archeologico di Manerba). Nessuno di questi castelli si trova in riva al lago, bensì sulle dolci alture che lo sovrastano. Lungo l’itinerario per i castelli troverete delle indicazioni anche per alcune chiese medievali, fermatevi a visitarle, sono davvero affascinanti. Questo itinerario è consigliabile durante le belle giornate di primavera e di autunno, quando la natura è all’apice del suo splendore.

Arrivati a Manerba visitate il Parco Archeologico Naturalistico ed il Museo della Rocca di Manerba. Anche questo museo, come il museo Archeologico di Desenzano, ospita diverse opere affascinanti provenienti dall’età del Bronzo. Il Museo di Manerba è interattivo: al piano terra il percorso archeologico è facilitato da panelli multilingue e da monitor touchscreen, che sicuramente piaceranno tanto ai bambini. Il Centro di visita del museo sorge in una posizione strategica, lungo la salita che conduce alla sommità della Rocca. La Rocca di Manerba è un punto molto panoramico che si raggiunge proseguendo l’itinerario ed è praticamente un museo a cielo aperto. Tutte le informazioni sui sentieri, sugli itinerari, sugli orari ed altro ancora le potete trovare qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *